Archivio tag | pensieri

Nulla per caso

Anche io penso che nulla avvenga per caso. Ma non credo che un episodio che ne determini, più o meno fatalmente, un secondo, avesse come unico scopo quell’accadimento.

Penso invece che siamo sempre noi i protagonisti di quel percorso illusorio che ciascuno chiama “la mia vita”. Credo che se vogliamo una cosa fatalmente l’avremo; saranno al solito nostri e solo nostri la cura e l’onere del sapere discernere se ciò che perseguiamo sia anche ciò che vogliamo, ma questa è una divagazione.

Nell’ottica dell’agire per raggiungere un fine, l’essere o il sentirsi “con le spalle al muro” aiuta nella scelta di cosa volere. Nel raggiungimento dello scopo aiuta invece il tempo se unito alla perseveranza, perché prima o poi il vento gira, come si dice, e ciò che fino a poco prima era considerato impossibile, d’un tratto diventa la cosa che dovrà accedere più probabilmente. Ed ecco che solo allora crediamo di capire che tutto sia successo “per quello”, ma è una visione ex post, in realtà siamo stati noi, coi nostri comportamenti perseveranti, a determinare quanto è accaduto.

Credo, insomma, in quella che viene definita anche profezia che si autoavvera. Ci ho sempre creduto, e di più ci credo ora, dopo che in un anno e mezzo per me tutto è cambiato e ciò che era impossibile è diventato inevitabile.

Di mio ci ho messo soltanto la perseveranza, il coraggio, me stesso. In una frase “ho rifiutato di arrendermi”. Mi faccio i complimenti, ma anche gli auguri, ‘ché il bello viene ora.

 

ἄνϑοςλογία, raccolta di fiori

Ieri è stata la “prima giornata di Primavera” per me, per il clima ma anche a causa mia: in giro in bici fino a sera tardi, perché ho passato quasi più tempo a guardarmi intorno, a scattare foto, a notare cose, a pensare, a ridere fra me e di me, piuttosto che a pedalare. Naturalmente molte foto hanno riguardato le prime fioriture, fuori tempo in alcuni casi come le primule e le viole per esempio. Qua una scelta.

PrimuleBoccioli 1
 
Boccioli 4Boccioli 5

Boccioli 2

Questo non è un fiore ovviamente, è uno scherzo: santa subito!  😉
 
Santalessandra