Archivio tag | Lucio Battisti

Perché no?

Stamattina accendo la radio. Sempre amata, ‘sta canzone. Miglior inizio di giornata?

Dopo una notte di merda? Non so immaginarlo… perchè no, perché non so…
 


 

Pensiero stupendo… ??????

Il mio ritmo circadiano, puoi chiamarlo “orologio interno” o come ti pare, è andato a puttane già da un po’; non so cosa faccia la gente normale alle otto di sera di domenica, io ieri sera alle otto guardavo Blob e avevo fame.

Decido: mi faccio una doccia “per svegliarmi” e vado in pizzeria, solita pizza o un primo e immancabile meringata con sopra cioccolata… sennò il colesterolo mi si continua a lamentare che deperisce…

Telefono a Mauro per dirgli se ha voglia, e lui «sì, ma ti faccio solo compagnia, ché ho già mangiato», «e certo, sei una persona normale.» Ci vediamo in pizzeria alle nove e mezza.

Dopo cena, lui ha lavorato dieci anni in una radio, viene fuori che guarda San Remo, il festival, e io non ci credo, e invece anche la padrona della pizzeria lo guarda, e s’inserisce; sono in minoranza e sono costretto a difendermi! «Sono almeno quarant’anni che non guardo San Remo, perché stare lì delle ore… chi me lo fa fare?» e la signora: «Era in fasce allora!» Faccio un sorrisino poco convinto, dico «Eh…» ché non so che dire, che ci azzecca? E poi non ero in fasce, avevo vent’anni, o lo pensa davvero?

E poi il neurone mi comincia a rimbalzare fra le pareti della scatola cranica, spazio ce n’è, e penso che, forse… con ‘sta crisi tutti i clienti devi tenerteli buoni, che se non c’era il marito magari mi diceva «ma lei è un bell’uomo, sa?»… o forse me lo dirà il marito, la prossima volta… perché da che mondo è mondo i lavori “sporchi” è meglio li facciano gli uomini… “pensiero stupendo“… 😯

Per fortuna il neurone è già stanco, “e come uccelli leggeri fuggon tutti i miei pensieri, per lasciar solo posto…” sempre a loro! che adesso parlano di politica… “Dio mio no!“, mi affretto ad alzarmi e andare alla cassa, perché il mio ritmo circadiano mi dice che è ora di andare a nanna.