Conigli e praterie

Le parole sono importanti. Chi fa politica, ma anche un uomo di spettacolo, dovrebbero saperlo.

Così, quando ho letto la dichiarazione di Grillo: «Con Rodotà praterie per il governo» non potevo credere alle mie orecchie! Come è stato possibile un simile errore?

Tu immagina un coniglio, abituato al caldo della conigliera, al cibo a volontà che gli viene elargito tutti i giorni; in più immagina che quel coniglio possa stabilire che è vietato cibarsi di carne di coniglio. Quello che da decenni, insomma, fanno i parlamentari italiani: mangiare a ufo e in più rubare stabilendo che il furto da parte dei potenti è sostanzialmente impunito.

Ecco, tu porta la conigliera nella prateria, spalanca la porta e fa’ vedere quegli immensi spazi che sanno di libertà, di sole, di gioia, di vita insomma, ad un povero essere abituato a mangiare senza fare un cazzo dalla mattina alla sera: quale può essere la reazione se non il terrore? Quale la reazione del parlamentare del PD, ben pasciuto e nutrito per fare un cazzo dalla mattina alla sera, al pensiero di doversi guadagnare ciò che ora si intasca? Il terrore, appunto!

Il coniglio ed il parlamentare hanno reagito come un sol uomo (appunto!): si sono lanciati verso la sicurezza del pranzo a sbafo e dell’impunità, altro che “rinnovamento”!

Se volete dare anche di questo la colpa a Grillo…

La vignetta di Vauro

 

Annunci

13 thoughts on “Conigli e praterie

  1. Quello che oggi è accaduto in Italia è un’offesa per tutto il Popolo Italiano e il “NUOVO” presidente ne è il maggior responsabile!Altro che Superpartes!

  2. Il peggior scenario possibile.
    Ed è incredibile che c’è la vendano come una vittoria delle istituzioni .
    Sono fuori dalla realtà.
    Un paese che deve rischiare per cambiare tutto sceglie di non scegliere e tiene un 87enne a prendere decisioni ……. Quanta voglia del nuovo avrà un 87enne ??????
    Il pacco dei pannoloni?

    • eh no, io già sapevo.
      ieri ho detto che ero costernato(!) ma non sorpreso.
      ed ho aggiunto che se io, che non avevo votato PD ero costernato… se lo avessi votato sarei stato tentato di suicidarmi!

  3. Esattamente. Chi non avesse ancora capito quanto poco conta “il corpo elettorale” in questa nazione, evidentemente NON VUOLE capire. Anch’io, come te, in questi giorni ho mantenuto la calma solo consolandomi col fatto che per fortuna non ho votato PD.

    • sì… ma ti giuro che, quelli che conosco io e ci credevano, avevano delle facce!!! una pena! sì, io non ci sono caduto… un partrito fondato da un Veltroni!!! un partito dove un D’Alema manovra dietro le quinte! Come hanno fatto a votarlo????
      teniamo duro… e auguri!!! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...