La colpa non è del termometro

Questo blog è chiuso, ho deciso di chiuderlo (dopo che mi è stata dichiarata guerra) per “manifesta superiorità morale”, la mia, rispetto all’avversario. Non c’entra niente col post, ma dichiaro che dopo questo smetto definitivamente, così mi lasciano in pace.

Però questo articolo è per me doveroso, visto che questo è un blog politico e ci sono appena state le elezioni.

Ho ripreso l’articolo “Tu che hai votato Grillo” di masticone

per dire che non è colpa del termometro, se la temperatura è alta; che non è colpa del medico che l’ha diagnosticato, se hai il tumore; che non è colpa del professore di mate, se hai preso tre nel compito in classe; che non è colpa di Grillo e di chi l’ha votato se il PD ha inciuciato per vent’anni col berlusca e “qualcuno” se n’è accorto… la gente tante cose non le sa, ma le intuisce; per tutti, o quasi, quelli che mi stanno leggendo, questa “non notizia” sarà invece una novità, sarà una novità che la legge elettorale europea sia nata in un salotto e non in Parlamento, un salotto molto mal frequentato, tra l’altro, frequentato da gente che passa dalle stanze del Potere a quelle delle Procure, con grande disinvoltura: questi delinquenti, tra cui l’onorevole – si fa per dire – Verdini, in combutta con Bisignani, il faccendiere/Gentiluomo – sì fa sempre per dire – del Papa hanno deciso quale dovesse essere il valore del nostro voto alle elezioni europee, grazie al signor Veltroni.

Per non parlare del “dopo”, della spartizione della RAI: leggete l’articolo, per favore.

Ecco, quando leggo ‘ste cose, e quando poi sento l’onorevole (si fa ancora, ovviamente, per dire) Violante del PD dire, in Parlamento perdio! (è un’invocazione, io non bestemmio, non sono cattolico), che “Berlusconi ha avuto assicurazione, nel 1994, che non sarebbero state toccate le sue televisioni” io che non ho votato Grillo, penso però che la sua equazione PDL – L = PD sia corretta non solo “matematicamente”, io che non ho mai “vinto” un’elezione, manco ora, penso che è meglio non vincere, piuttosto che vincere… con Veltroni e Violante, per dirne due, due a caso.

Per non parlare (per dirne un altro a caso) del senatore(PD)/avvocato/docente universitario (mentre si decide fa tutt’e tre le cose) che, in pieno conflitto d’interesse da senatore/avvocato… come poteva pensare di fare una legge contro il conflitto d’interessi del Cainano?

E se ‘sto paese di merda andrà a farsi fottere la colpa non è del termometro, ma di Veltroni, di Violante, dei loro complici (che hanno consegnato il paese al grande mafioso, grande truffatore, grande puttaniere, grande corruttore, ecc., ecc.) e di chi ha votato loro… sì, questo è vero, la colpa è sempre nostra, perché il problema non è che “loro sono tutti uguali”, perché non è vero, il problema è che “loro sono uguali a noi”.

Modifica/precisazione: (pubblicata alle 10.46)

ho letto l’articolo “Tu che hai votato Grillo” ieri, sullo smartphone; sapevo che l’articolo non era di masticone, ma non m’interessava più di tanto, anche se mi aveva dato fastidio il qualunquismo di quell’articolo, avevo dato appena una scorsa ai commenti: non ne volevo scrivere per i motivi di cui sopra.

Solo che il martedì per me è giorno “importante”, e mi capita spesso di pensare alla giornata mentre dormo… e di svegliarmi. Mi sono svegliato alle 3.20… e non ti vado a pensare a masticone? Cerco la copia de Il Male, mi rimetto a letto e butto giù l’articolo sullo smartphone, col Quickoffice.

Chiedo quindi scusa ai lettori per la frettolosità evidente dell’articolo, a masticone per l’errata attribuzione, all’autore dell’articolo il cui originale potete trovare qua. Ora vado che sono sveglo da più di sette ore e mi aspetta una giornata lunga. Buon proseguimento a voi.

Annunci

19 thoughts on “La colpa non è del termometro

  1. solo una cosa
    “purtroppo” quel post non è mio.
    L’ho soltanto ribloggato.
    Ma chi ha votatoi Grillo io penso che non abbia chiaro che cazzo ha fatto
    Il danno pazzesco che ha fatto al Paese OGGI

    • scusa, hai ragione per la paternità, mi sono incartato.
      ma il danno non è stato fatto oggi, e se non c’è PULIZIA RADICALE A TUTTI I LIVELLI NON SE NE ESCE (non urlo con le maiuscole, sottolineo 😉 )

  2. Niente da eccepire sul post! Io ho votato Grillo anche se non mi piaceva per niente ,ma una spallata qualcuno la doveva dare.
    Ho preferito non commentare nel blog di Masticone perchè non mi è piaciuto per niente come si è espresso lui e l’amico da cui ha fatto il REBLOG!!
    Questa è gente che si sente superiore a tutti e non sono meglio di chi ha vinto le elezioni,sono i nuovi intellettuali che fanno politica a parole attraverso i blog e poi chissà se a votare ci vanno!
    Come direbbe SCIASCIA sono i nuovi QUAQUARAQUA’ !!!
    Bene adesso passiamo a te ! Mi hai detto 300 volte che se chiudevo il blog la davo vinta a loro ,proprio ieri sera ho letto un commento sempre nel blog di Masticone ,ma su un altro post dove c’era un mio attuale contatto femmina che si sfogava contro di me ,cosa dovrei fare io? Chiudere per colpa di questa gente ipocrita ed invidiosa? No!!Non lo faccio anche se ingoio lacrime amare.
    Resisto ,non chiudo il mio blog per loro.
    Ti ho dato vari suggerimenti per i rompipalle ,mettili in atto !! Attiva la Moderazione ,fai che le loro mail vadano nello spam ,basta buttarci la prima e le altre che seguiranno nemmeno le vedrai!
    Ci sono io ,per questo non devi chiudere !! 😉 😛 😀

    • ti ringrazio, Liù, sei proprio grande. ma te l’ho detto, ho altri orizzonti…
      alea iacta est.
      visto che ti piace la musica conoscerai la Liù della Turandot e ti dedico questa, “Tu che di gel sei cinta” e “Liù sorgi”. Liù si uccide per non rivelare il nome di Calaf… a mio parere Liù è il personaggio più bello di quell’opera. 😉

      • Si ma che c’entra il “DADO é TRATTO”
        dal Giulio Cesare?
        Amo tutta la lirica ,conosco la Turandot ma la mia preferita è La Tosca!
        Che vuoi che ti dica?!
        Come direbbe la Tamaro di cui non ho mai letto un libro:
        ** Va dove ti porta il cuore**
        Ciao,piacere di averti conosciuto!
        liù

  3. Condivido il post, quello che mi fa davvero arrabbiare è che nonostante tutto le cose andranno come al solito e che in fondo ci meritiamo il governo che abbiamo (come sottolineava anche Bisio a sanremo rivolgendosi agli elettori).
    Riguardo il blog, mi dispiace proprio se chiudi, ma se hai altri orizzonti…
    Va bhe, spero comunque di ritrovarti.

    • ciao Monique. come ricorderai, in un commento ad un tuo post, ci siamo detti che, facendo la stessa strada, ci saremmo sicuramente incontrati… trovandoci per un “magic moment” in sintonia perfetta…
      devo smettere comunque il blog, ho da prenfdere decisioni importanti per la mia vita ed ho bisogno di tempo per “lavorare”, pensare, fare scelte, altro… il blog è impegnativo… inoltre non sono più sereno, “pulito”, riesco a scrivere solo “sotto emozioni”, in genere da incazzato, ed anche questo non va bene…
      p. s.: a Milano ci sono stato l’ultima volta vent’anni fa, credo fosse Porta Garibaldi, per recuperare un’amica che aveva perso la coincidenza, per non farle passare la notte in stazione… però, se dovessi venirci… ti posso fare un chiamo via web per un caffè???? ovviamente, se sei minorenne, rigorosamente accompagnata dai genitori!!! 😉

      • Appoggio le tue scelte, le decisioni importanti vanno prese lucidamente e con serenità, quindi va fatto tutto ciò che serve per mettersi in queste condizioni.
        Sì, certo, se passi da qui batti un colpo, che un caffè ci sta volentieri! 🙂

    • ti ringrazio. a parte le molestie (cui sono particolarmente sensibile) devo dedicare molto tempo, in questo periodo, alla mia vita… situazione eccitante, specialmente alla mia età.
      non è detto che, risolte le cose, non torni… anzi il blog mi potrebbe aiutare… ma questo è un altro post.
      di nuovo grazie, e buon proseguimento: è stato un piacere 😉

  4. non mi interesso più di politica italiana, non ho votato e non ho seguito ne il pre ne il post elezioni. Quindi mi astengo dal discorso politico.
    Dico solo che mi dispiace se chiudi, ma penso che hai i tuoi buoni motivi.
    Buona fortuna, se non ci dovessimo rincontrare 😉

    • ciao Manuel. solo le montagne non si incontrano… nella mia “nuova vita”, se sarà come credo e vorrei, sarà certamente più facile che ci si incontri fisicamente… via web potrebbe essere “normale”… ciao e stai bene!!!

    • ciao Pandy!!! mi spiace… sigh!!!
      però nulla è per sempre, vedremo se anche lo stop sarà momentaneo. adesso, a parte la mancanza di serenità, ho da “ricostruire” un altro pezzo di me.
      sono lanciatissimo verso il futuro, ma, al solito, ecco perché la butto sempre in politica, c’è una difficoltà assurda a trovare uno che sappia fare il suo mestiere: come se, trovato il chirurgo che ti opera di appendicite, ti accorgi che devi controllarlo mentre opera perché è un po’ distratto, allora ti guardi in giro e sono tutti uguali, allora studi qualcosa su Wikipedia e decidi di operarti in anestesia locale, così, se fa una cazzata, lo puoi fermare in tempo… e c’è gente che si lamenta dei politici…!!! i ladri siamo noi!!!
      ciao cara, sicuramente a rivederci e grazie di tutto!!! 😉

  5. Ciao, il caso ha fatto in modo che non capitassi qua finora.
    Anche io ho letto il post tramite Masty.
    E se vai a vedere ho combinato un casino della Madosca, prima con pseudonimo poi vaffanculo c’ho messo la faccia.
    Poi i Tacchi a Spillo che fai il contro-post
    http://itacchiaspillo.wordpress.com/2013/02/26/io-che-ho-votato-grillo/

    Ti è “stata dichiarata guerra” dici. Non entro nell’argomento.
    Capisco la provocazione della “superiorità morale”
    ecco, mi viene solo da dirti di non lasciare il campo di battaglia.
    Un blog chiuso per causa altrui è sempre un evento che lascia l’amaro in bocca.

    • ciao. leggiti un po’ il commento che ho fatto, nel post di Masticone, a “una under 30 qualsiasi”.
      siamo ancora lì a farci sventolare sotto il naso i biglietti di banca ed a sbavarci dietro!
      il problema è quello… mi piacerebbe sapere: cosa ne pensi…?

      del tuo commento cancello (non leggo) le righe numero cinque e sei.

      per il resto, diciamo che non me la sento di scrivere serenamente, e la serenità, se uno non ce l’ha, non se la può dare… non è come il coraggio.
      però non mi perdere d’occhio, forse, un po’ più che forse, domani pubblicherò: il mio è nato come blog di denuncia, e per quello non occorre essere sereni, ma incazzati, e allora… stay tuned… perhaps… 😉

      • si si. infatti avevo commentato a due risposte proprio d lei.
        NN ho capito. Cosa ne penso del Downshifting? Se è questa la domanda penso che non debba essere una teoria economica applicata , anche perché impossibile, se non imponendola.
        Deve essere una libera scelta. Una scelta di vita.
        Io nel mio piccolo l’ho fatta, mi sono licenziato , rinunciato a dirigenza, auto, card oro delle line aeree, per guadagnare meno, auto del 2004 scassata. Dire che sto male proprio no, sono ancora un privilegiato, ma scelgo io il livello di vita che pretendo.
        E sono rinato.
        Ma sono scelte individuali.
        Come la tua se tenere in piedi questo blog o meno.
        I’ll stay tuned, no doubt about it.

        • certo che deve essere una scelta personale… però se si continua a parlare di “crescita”… ci prendono per il c…: nessuno sceglierà il profilo basso se tutti (PD compreso) continuano a dire che si deve “crescere”. vogliamo parlare d’altro? già parlarne è importante: un’altra vita è possibile!
          l’altra al bar sera ho fatto il discorso tipo: chi ha i soldi dice che i soldi sono importanti… se tu dici “no, guarda, a me basta poco… non mi interessa…” be’, ho avuto “successo”… certo, bisogna cambiare le teste… però continuare così non può andare bene 😉 ciao!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...