Una notte d’autunno

 

Una notte d’autunno, il discepolo si svegliò piangendo.

Il maestro, vedendolo, gli domandò: «Hai avuto un incubo?»

«No.»

«Hai fatto un sogno triste?»

«No maestro» rispose il discepolo «ho fatto un sogno bellissimo.»

«E allora perché stai piangendo?»

E il discepolo asciugandosi le lacrime disse:

«Perché so che il sogno che ho fatto non potrà avverarsi mai.»

 
 

dal film Bittersweet Life

 
 
 

Annunci

4 thoughts on “Una notte d’autunno

  1. Che faceva il discepolo, gettava la spugna in partenza? Questi erano stati gli insegnamenti del maestro?
    Anche lottare per la realizzazione di un sogno è una bella carica di energia e, perché no, anche di felicità.

    • evidentemente il sogno era talmente bello… quei sogni che solo certe grandi anime possono fare, magari era un sogno per cui avrebbe lottato ma non avrebbe visto lui realizzato… un sogno per la cui realizzazione occorrono più generazioni?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...