In mezzo agli altri vestiti uguali

 

Certo bisogna farne di strada, da una ginnastica di obbedienza,

fino ad un gesto molto più umano che ti dia il senso della violenza.

Però bisogna farne altrettanta per diventare così coglioni

da non riuscire più a capire che non ci sono poteri buoni.

 

Fabrizio De André, Nella mia ora di Libertà, in Storia di un impiegato (1973)

 
 

Annunci

3 thoughts on “In mezzo agli altri vestiti uguali

    • sì, siamo tutti in galera, adesso che l’omologazione, con “la moda”, è arrivata anche al vestire, dovremmo accorgerci di essere in galera!
      Grazie. Prima, ho provato diverse volte, non riuscivo a limitare il numero dei post visibili ed era una sfilza…. poi, come per miracolo… credo sia anche il software di gestione del sito, non solo la mia poca dimestichezza…

  1. Ogni tanto capitano delle stranezze: specie se wordpress fa lavori di manutenzione qua e là. A me è capitato di recente che dei commenti venissero messi in moderazione senza motivi apparenti.. mah
    Purtroppo la sindrome del gregge di pecore non cessa mai di fare vittime: la moda poi rende molte persone addirittura ridicole, ma anche l’ansia di avere tutti gli strumenti tecnologici alla moda: pensa alle file, in piena crisi, davanti ai negozi che vendevano le ultimissime invenzioni di Apple e co. 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...