COMIG-OUT, un momento di crescita.

COMIG-OUT, un momento di crescita. – M Magazine.

Mi ha colpito la chiusa di quest’articolo, queste parole:

Fatto sta che il coming out non è un monopolio dei soli gay: tutti facciamo coming out, più volte, con persone diverse durante tutta la nostra vita. E per tutti noi è un momento di crescita, o per dirla con le parole di Bowen, un famoso psicologo americano, di differenziazione. È un termine difficile, pieno di sfumature, ma sostanzialmente vuol dire che ci assumiamo la responsabilità di essere noi stessi nei rapporti che viviamo. Di mostrarci un po’ di più per quello che siamo, per le nostre opinioni e i nostri desideri.
Ha a che fare con l’autenticità, ovvero con il nostro sforzo continuo di somigliare a chi abbiamo sognato di essere.
Differenziarsi ha inevitabilmente a che fare con il percepire noi stessi diversi: potremmo dire che iniziamo a differenziarci quando ci accorgiamo di essere differenti dagli altri e che gli altri, genitori, parenti, amici o colleghi, sono differenti da noi.
Allora il problema diventa: come faccio a essere me stesso assieme agli altri?
E per voi, qual è stato il vostro ultimo coming out?
__________
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...